domenica 11 dicembre 2016

Si comunica che è possibile riparare le zanzariere in alluminio, cambio rete ecc. ad un costo scontato fino a Marzo.




domenica 4 dicembre 2016

Perche' avvalersi di un professionista.

Perche' avvalersi di un professionista?......
 

Sicuramente posso considerarmi di "parte" ma cercherò di analizzare  i lati positivi e negativi per cui bisogna affidarsi ad un professionista.

Prima di affrontare i PRO, ed i CONTRO, bisogna fare una premessa, il professionista deve essere una persona seria, corretta e capace, altrimenti non può nemmeno essere preso in considerazione e nemmeno dovrebbe essere chiamato in tale modo.


ANALIZZIAMO I PRO

-Facendolo ormai da anni, ha sulle spalle molta esperienza, dovrebbe essere in grado darvi il      consiglio giusto per fare un buon lavoro.

-Lavora alla luce del sole, a tutto l'interesse di fare un lavoro che in futuro non crei problemi, ne al cliente ne tantomeno a lui.

-In caso di problemi al lavoro che ha effettuato, sicuramente ha tutto l'interesse a risolverli, la maggiore pubblicità per lui è il passaparola dei clienti, non può permettersi un passaparola negativo.

-Molto spesso lavora in ambito locale, è facile da trovare.



ANALIZZIAMO I CONTRO

-Sicuramente lavorando alla "luce del sole" il professionista è più caro di chi non lavora in tale modo.

-Al contrario del professionista, non lavorando "alla luce del sole" e, nel caso ve ne sia bisogno per effettuare tale lavoro, non occorrerà nessuna autotizzazione o permesso, ma bisogna essere ben consapevoli che andiamo contro la legge, ed in caso fossimo scoperti ne prendiamo le conseguenze.

 -Il professionista, in caso di lavori edili o altri lavori in cui ve ne sia bisogno, sarà obbligato a richiedere permessi o autorizzazioni, con l'aggravio di costi maggiori

-Ci potrebbe essere la possibilità, che un lavoro svolto non da un professinista, possa costare sicuramente meno, ma nel caso non fosse stato fatto bene o con i materiali giusti, dovrà essere rifatto nel corso degli anni o comunque in un tempo più breve, con un aggravio dei costi per il cliente.

Giudicate voi........





sabato 3 dicembre 2016

martedì 27 settembre 2016

La falegnameria Bragaglia Cesare è rivenditore Bertolotto Porte, venite a vedere le novità.



venerdì 9 settembre 2016

Dopo tante "peripezie" e vicissitudini hai trovato la tua giusta collocazione.
Eri nata come fontana, con zampillo dell'acqua. 
Poi hai passato l'alluvione e sei rimasta così così.
Riempita di terra con fiori.
Ora finalmente rimessa a posto puoi finalmente mostrarti nel tuo splendore.......




mercoledì 20 luglio 2016

Costruzione di un letto, a forma di Barca....

La sequenza fotografica della costruzione, di un letto, con la parte superiore a forma di barca.

Il vano sottostante, chiuso da due ante, con l'installazione della luce, è fruibile per riporvi giocattoli, scatole ecc.
E' stata creata una piccola libreria, frontalmente e laterale alla scivania, mentre nella parte davanti, sulla punta vi sono dei piani a giorno.
Nella parte superiore "dentro" vi è stato messo un materasso ad una piazza, con un oblò in acciaio nel fianco.
Sempre nella parte superiore, nella punta, vi sono stati fatti dei ripiani, per poter appoggiare il televisore, con il decoder della tv a pagamento e la console dei videogiochi.
Il tutto è stato messo in prova nel nostro laboratorio, smontato, verniciato e montato a casa del cliente.


La struttura Assemblata



Inizio del montaggio della struttura per la "Barca"








Montaggio della struttura per la "Barca"



















































































Montaggio della struttura per la "Barca"
Montaggio dei pannelli laterali della "Barca"
Montaggio dei pannelli laterali e frontali della "Barca"
Montaggio dei pannelli laterali e frontali della "Barca"
Montaggio del "fasciame della Barca"
Montaggio del fasciame ultimato
Montaggio del fasciame ultimato
Montaggio del fasciame ultimato
Montaggio del fasciame ultimato
Montaggio dei piani per alloggiare televisore ecc.
Lavoro finito pronto per la verniciatura
Lavoro finito pronto per la verniciatura
La verniciatura
Durante il montaggio a casa del cliente
Il particolare dell'oblò
Durante il montaggio a casa del cliente
Lavoro terminato

Lavoro terminato, particolare scrivania e oblò
Lavoro terminato, particolare piani davanti
Lavoro terminato, particolare piani all'interno della "punta"


Si ricorda, che le fotografie sono di proprietà esclusiva della Falegnameria Bragaglia Cesare, ogni uso improprio o non autorizzato, verrà perseguito a norma di legge.

mercoledì 25 maggio 2016

Esperienza con Rotex 90 della Festool.


Ho acquistato un Rotex 90 della Festool, perchè mi era stata consigliata da un mio fornitore, per sverniciare le persiane, ed in particolare le stecche.
Dovendo fare una manutenzione ad un cliente, il quale aveva diverse persiane, e diversi infissi a vetri con i montanti piccoli, ho deciso di provare questo utensile.
Premesso che avevo già in mio possesso la Rotex 125 sempre della Festool e mi ero trovato molto bene ho preso la decisione.
L'utensile ha un selettore con 3 funzioni, una dove il platorello ruota per la massima asportazione, una che fa da rotorbitale, ruota ed ha un movimento eccentrico, ed un'ultima funzione che serve, con la sostituzione del platorello con uno a punta, per carteggiare negli angoli delle stecche dove non si arriva con il platorello tondo.
La macchina ha fatto il suo lavoro al di sopra delle mie più rosee aspettative.
Dando una prima passata con il selettore per la massima asportazione, si svernicia con molta facilità, e con il platorello a punta si arriva a carteggiare completamente la stecca.
Dopo aver passato tutta la persiana alla massima asportazione, si dovrà cambiare il selettore, e metterlo alla posizione rotorbitale, con una carta di grana più fine, si dovrà ripassare tutte le stecche, altrimenti si vedranno diversi righi abbastanza profondi.
Personalmente ho utilizzato la grana 80 serie Granat sempre della Festo, per la prima passata, mentre la grana 100 per la seconda passata con la funzione rotorbitale.
I tondini delle stecche e lateralmente, dove vi è lo scasso delle stecche nei montanti, si dovranno fare a mano, non esiste utensile.
Armatevi di "santa pazienza" e via........


domenica 22 maggio 2016

Come mai un blog...........




Mi sono chiesto più volte, se aprire un blog oppure no!
Purtroppo il tempo a volte è tiranno, tra famiglia, lavoro ed altri impegni, ho sempre pensato di non riuscire a "gestire" un blog.
Adesso mi sono messo alla prova, ho finalmente deciso di mettere a disposizione la mia conoscenza, ed esperienza del mondo del legno, della falegnameria in genere, a chiunque decidesse di farmi delle domande o di chiedere dei consigli specifici.
Sono tanti anni che faccio questo lavoro, e devo dire, che è cambito tantissimo il modo di realizzare le varie commesse, in questi 28 anni abbiamo dovuto stare al passo con i tempi, e chi non lo ha fatto, è stato tagliato fuori.
Adesso, il mio desiderio è quello di rispondere alle vostre domande, ai vostri dubbi.
Faccio un esempio......
Gli infissi in legno, soprattutto nella nostra zona, molto vicino al mare, necessitano di una mautenzione programmata. Purtroppo il sale lasciato dal vento di mare, con il sole e la pioggia, danneggiano la vernice protettiva, e se non si interviene con una manutenzione per mantenere il "film" di vernice, l'infisso si danneggia.
La manutenzione con una nuova mano di vernice, che sia trasparente o colorata poco importa, l'importante è di darla quando l'infisso è ancora buono, perchè?.
Perchè se la vernice si danneggia, vi sono delle infiltrazioni di acqua, che allentano gli incasti, ingrigiscono il legno, fino a farlo marcire.
In alcuni casi è ancora possibile inervenire, ma occorre riportare al legno tutto l'infisso, fare il ciclo di verniciatura da capo, con costi abbastanza onerosi.
In altri casi invece, l'infisso è talmente danneggiato, con diverse parti marce, che non è più possibile recuperarlo, ed occorre farlo nuovo.
Vi è poi, un caso "intermedio" dove l'infisso si è macchiato, è diventato grigio - nero, ma ancora è abbstanza sano è non è marcio. In questo caso, non è più possible lasciarlo che si vede il legno, la venatura, perchè anche se venisse riportato al legno, rimarrebbe con striature grigiastre, quindi brutto.
C'è una unica soluzione, verniciarlo con un colore coprente, una finitura protettiva, che copre totalmente la venatura del legno, così abbiamo una buona riuscita.
Ora aspetto le vostre domande o i vostri dubbi.........










Anta di persiana ancora da sverniciare.
Ancora è possibile recuperarla, va riportata
al legno, e fatto il ciclo di verniciatura da capo.


















L'anta di persiana dopo il lavoro di sverniciatura e dopo il ciclo di verniciatura completo.